CHIAMPARINO PRENDE IN GIRO TORTONA E GLI OPERATORI SANITARI DELL’OSPEDALE. QUESTA MOSSA NON FA DIMENTICARE IL PASSATO

CHIAMPARINO PRENDE IN GIRO TORTONA E GLI OPERATORI SANITARI DELL’OSPEDALE. QUESTA MOSSA NON FA DIMENTICARE IL PASSATO

Chiamparino e la sua Giunta hanno smantellano l’ospedale Sant’Antonio e Margherita di Tortona (AL), chiudendo i reparti di Neurologia, Urologia, Ginecologia, Ostetricia, Pediatria ed in ultimo Cardiologia, nonostante i grandi investimenti fatti anche con i soldi della Fondazione CRT di Tortona. Adesso, ad appena tre settimane dalle elezioni regionali, la Giunta regionale annuncia lo spostamento da Ovada del reparto di fisioterapia che non compensa in alcun modo quanto perso in questi anni. Una presa in giro nei confronti dei cittadini di Tortona e degli operatori sanitari che, tra grandi difficoltà, tengono in piedi quello che rimane di questo importante presidio sanitario. Continua

OSPEDALE, COMPLETARE GLI INVESTIMENTI ED AVVIARE SUBITO UN DIBATTITO APERTO PER PROGETTARE LA NUOVA STRUTTURA

OSPEDALE, COMPLETARE GLI INVESTIMENTI ED AVVIARE SUBITO UN DIBATTITO APERTO PER PROGETTARE LA NUOVA STRUTTURA

Completare gli investimenti ed avviare un dibattito aperto con il territorio per progettare, tutti insieme, il nuovo ospedale del Canavese.

 

E’ quanto abbiamo ribadito oggi nel corso del sopralluogo all’ospedale di Ivrea. Si rende necessario, prima di tutto, portare a termine gli interventi previsti. Pensiamo, ad esempio, alla riorganizzazione della nuova radiologia, all’introduzione di posti letto semi – intensivi in rianimazione, alla riorganizzazione dei poliambulatori e del reparto dialisi, alla ridistribuzione del percorso di ortopedia ed al progetto di umanizzazione di ostetricia e ginecologia. Progetti importanti per tutti i cittadini di Ivrea, dell’Eporediese e del Canavese.

 

Allo stesso modo non è più rinviabile un percorso che porti alla realizzazione del nuovo ospedale del Canavese. La struttura, risalente al 1956, mostra i segni del tempo. Il crollo della controsoffittatura avvenuto la settimana scorsa è solo l’ultimo episodio preoccupante. A ciò si aggiungono gli esiti di uno studio IRES del 2017 in cui l’ospedale di Ivrea viene definito in “fase tardiva di vita utile”.

 

E’ necessario quindi che la Regione Piemonte apra un dialogo con l’intero territorio per progettare il nuovo Ospedale del Canavese. Vogliamo un dibattito con tutti i soggetti coinvolti: cittadini, operatori sanitari ed amministrazioni locali. Al contrario di come avvenuto fino ad ora, pensiamo ad esempio al Parco della Salute, con decisioni prese nelle segrete stanze della Giunta regionale e calate dall’alto.

Liste d’attesa, finalmente il piano nazionale. Intervenire subito prima della scadenza dei lavori del Consiglio Regionale

Liste d’attesa, finalmente il piano nazionale. Intervenire subito prima della scadenza dei lavori del Consiglio Regionale

Anche la Regione Piemonte faccia la propria parte dopo l’approvazione del nuovo Piano per la gestione delle liste d’attesa (PNGLA). Saranno introdotte dal Governo regole più semplici e tempi certi per le prestazioni sanitarie con il cittadino al centro del sistema. Un piano che mancava da 10 anni al nostro paese. Continua

Pronto soccorso intasati per l’influenza, situazione gestita con superficialità. Chiamparino e Saitta nascondono i loro piani d’intervento.

Pronto soccorso intasati per l’influenza, situazione gestita con superficialità. Chiamparino e Saitta nascondono i loro piani d’intervento.

Pronto soccorso sovraffollati in mezzo Piemonte per il picco influenzale. Barelle nei corridoi e scene da ospedale da campo. Un’immagine ormai tradizionale per la nostra Regione dopo le feste natalizie. Quest’anno il picco si è spostato di un mese ed in qualche modo ha limitato l’emergenza in quanto fuori dal periodo delle ferie gli studi medici territoriali erano tutti aperti. Continua

Sovracup ancora fermo al palo, azienda non in regola e la Giunta Chiamparino resta a guardare

Sovracup ancora fermo al palo, azienda non in regola e la Giunta Chiamparino resta a guardare

Centro unico prenotazioni (SovraCup) ancora fermo al palo e la Giunta Chiamparino resta a guardare. Una delle tre aziende che hanno vinto l’appalto non risulta in regola con la documentazione necessaria mancando il DURC dal mese di settembre. Inoltre la stessa azienda, solo pochi mesi fa, aveva fatto registrare pesanti ritardi nel pagamento degli stipendi ai propri dipendenti.  Continua

Ambulanza all’indirizzo sbagliato, abbiamo portato il caso in Regione. Chiamparino accolga le richieste dei sindacati

Ambulanza all’indirizzo sbagliato, abbiamo portato il caso in Regione. Chiamparino accolga le richieste dei sindacati

Quattro chiamate per un’ambulanza, due mezzi inviati all’indirizzo sbagliato, 45 minuti d’attesa per un intervento urgente ed una persona che ha perso la vita. Abbiamo portato in Consiglio regionale la vicenda avvenuta a San Secondo di Pinerolo (TO) che ha messo in luce tutte le criticità del Numero unico di Emergenza 112.

Continua