SANITÀ, IL PIEMONTE HA BISOGNO DI UN NUOVO PIANO SOCIO SANITARIO. SERVE UN PERCORSO CONDIVISO PER PROGETTARE LA SANITÀ DEL FUTURO

SANITÀ, IL PIEMONTE HA BISOGNO DI UN NUOVO PIANO SOCIO SANITARIO. SERVE UN PERCORSO CONDIVISO PER PROGETTARE LA SANITÀ DEL FUTURO

Il Piemonte ed i cittadini piemontesi hanno bisogno di un nuovo Piano sociosanitario regionale, l’ultimo infatti risale al lontano 2013. Serve un nuovo strumento per programmare il futuro della sanità piemontese e pianificare il servizio sanitario dei prossimi anni. Per farlo occorre restituire centralità al Consiglio regionale ed alle sue commissioni avviando un percorso il più partecipato possibile. E’ quanto abbiamo affermato oggi in Commissione Sanità trovando una condivisione di massima da parte dell’assessore alla Sanità Icardi.

Da troppi anni l’esecutivo regionale, in particolare durante il mandato Chiamparino, assume rilevanti decisioni in materia di politiche sanitarie limitandosi ad atti di Giunta senza passare quindi da un confronto aperto con le altre forze politiche, con gli operatori del settore e con i cittadini.

Il nuovo Piano sociosanitario sarà un obiettivo importante di questo mandato al quale vogliamo collaborare portando in primo piano le esigenze dei cittadini di tutto il territorio piemontese. E’ necessario intervenire in tempi rapidi anche in considerazione dei recenti allarmi lanciati da esponenti della giunta sui conti delle Aziende Sanitarie che potrebbero riportare il Piemonte indietro agli anni bui del Piano di rientro in sanità.