Istruzione – Il Piemonte #CambiaPasso

Istruzione – Il Piemonte #CambiaPasso

Istruzione, scuola

Il Piemonte #CambiaPasso con Giorgio Bertola Presidente
Il programma del MoVimento 5 Stelle Piemonte per le elezioni regionali del 26 maggio 2019

 

“Il Movimento 5 Stelle desidera una società in cui la violenza e l’odio siano contrastati principalmente attraverso l’educazione scolastica, fin dai primi anni di vita. La nostra ambizione più grande è proprio quella di formare cittadini consapevoli del proprio valore e delle proprie risorse, capaci di superare i conflitti, che rispettino e valorizzino le diversità.

Immaginiamo una società pronta a includere le  minoranze, promuovendo la cultura della tolleranza, contrastando il bullismo e il cyber bullismo, la violenza di genere ed ogni forma di discriminazione.”

 

L’inserimento nel mondo del lavoro influenza di certo le scelte dei giovani nel percorso di studi, ma non deve essere l’unico fattore che influenza i percorsi formativi. Vogliamo un sistema educativo di istruzione e formazione che consenta ai giovani di individuare ed esprimere le proprie potenzialità ed aspirazioni, offrendo solide basi di conoscenze e strumenti efficaci ed innovativi per consentire di svilupparle appieno.

 

 

NO alla Regionalizzazione del sistema scolastico

La scuola pubblica statale rappresenta lo strumento cardine per garantire eguaglianza e libertà tra territori e generazioni.

 

Totale copertura delle graduatorie dei Voucher per il Diritto allo studio

Aggiornare i criteri di assegnazione al fine di garantire la totale copertura dei Voucher per libri di testo, materiale didattico, dotazioni tecnologiche, attività integrative dei pof e trasporto scolastico.

 

Promozione dei corsi serali delle scuole statali e rilancio degli Istituti professionali

Valorizzare i corsi serali attraverso azioni mirate a favorire la frequenza e promuovere Istituti professionali in grado di offrire una solida base di istruzione generale in connessione con le esigenze del mercato del lavoro.

 

SI alla scuola digitale

Adesione al progetto del MIUR D.I.share per la creazione di uno strumento didattico accessibile e dinamico, sostegno all’acquisto di dispositivi scolastici per la fruizione collettiva del web e di contenuti e percorsi di formazione per docenti e formatori, mirati alla costruzione di una scuola dotata di ambienti didattici innovativi.

 

Scuola senza zaino
Favorire iniziative che possano sollecitare il MIUR e i Dirigenti scolastici ad adottare valide alternative agli zaini pesanti, attraverso disposizioni scolastiche mirate o l’ausilio di e-book.

 

Progetti scolastici innovativi ed ecosostenibili e risparmio energetico

Progetti scolastici e collaborazioni con enti di ricerca ed esperti finalizzati alla sensibilizzazione al risparmio energetico e all’ecosostenibilità. Incentivi finalizzati all’utilizzo dei mezzi pubblici per recarsi a scuola e promozione dell’Educazione ambientale, attraverso la piena attuazione del protocollo ministeriale recentemente siglato in materia.

 

Avvicinare gli studenti al Patrimonio Culturale e museale regionale

Promuovere accordi e iniziative in grado di avvicinare i ragazzi ai musei e ai siti culturali, a prescindere dalle possibilità economiche dello studente e della propria famiglia.

 

Orientamento e didattica orientativa

Attività di orientamento coerenti con le attitudini dei ragazzi, interventi a sostegno della formazione dei docenti sulla didattica orientativa e azioni a favore dei giovani a maggiore rischio di dispersione scolastica e degli studenti con disabilità.

 

Più fondi e reale programmazione delle esigenze in edilizia scolastica

Maggiori fondi a favore dell’edilizia scolastica a seguito di una reale programmazione delle esigenze e attraverso un tavolo di confronto con i vari Enti pubblici coinvolti.

 

Maggiori diritti per gli studenti universitari

Attraverso una maggiore rappresentanza studentesca nel CdA di Edisu, l’abolizione del numero chiuso e il diritto di voto agli studenti fuori sede.